SUPER ARU, E’ BIS IN SPAGNA!

settembre 11, 2014

Tra i big del ciclismo mondiale, non si esagera, se si nomina anche Fabio Aru. Nella Vuelta delle stelle, con di fatto tutti i più forti al mondo a eccezione di Nibali, il sardo dell’Astana non solo regge il passo, ma li batte, non una, bensì due volte!

La 18esima tappa è stato un altro capolavoro del giovane talento, che ha attaccato a circa 4 km dalla fine, nel punto più duro. Soltanto Froome riesce a duellare con lui, fino allo sprint finale, dove Fabio brucia il suo avversario, arrivando al traguardo del Monte Castrove con qualche metro di vantaggio ed esplodendo tutta la sua grinta in un’esultanza da eroe.

Sono felicissimo. Non sapevo cosa aspettarmi, visto che è la mia prima volta qui alla Vuelta e che corro due Grandi Giri in una stagione. Ma sto bene e sento di essermi preparato nel modo giusto. Per quanto riguarda la tappa di oggi, ho deciso di provare attaccare nel momento più duro, proprio nel punto che il mio ds mi aveva indicato come quello ideale”.

Battuti nell’ordine Froome, Valverde, Rodriguez e Contador, su cui guadagna 13 secondi, ma che ancora lo precedono in classifica generale, dove occupa il quinto posto: “Il mio obiettivo è rimanere nella top five. Per chiudere in bellezza, mi piacerebbe magari aggiungere un altro successo, provandoci nella tappa di sabato”.

 

I commenti sono chiusi.