Prove di Olimpiadi

gennaio 15, 2016

Fabio Aru è volato in Brasile insieme al compagno di squadra e Nazionale Vincenzo Nibali. A Rio de Janeiro si uniranno al resto della spedizione azzurra guidata dal Ct Davide Cassani, che ha organizzato una ricognizione sul percorso delle Olimpiadi 2016.

Il Cavaliere dei 4 Mori, con la divisa dell’Italia, ha pedalato sulle strade della prova in linea in programma il 6 agosto. Due giorni di allenamenti per conoscere le insidie di una corsa che dalle premesse si rivelerà molto dura: “Abbiamo ispezionato gran parte del percorso in linea dell’Olimpiade lungo 256 km” racconta Aru “Devo dire che non mi aspettavo fosse così duro. In particolare abbiamo provato i due circuiti con salite davvero impegnative. Nel circuito finale da ripetere tre volte c’è una salita di 8 km che non ha niente di meno di quelle proposte nei Grandi Giri ed è già dura nei primi km con punte del 13%. Farà la differenza, ma penso ci siano anche altri punti che possono decidere la corsa. Correre l’Olimpiade è un sogno, mi auguro di arrivarci al meglio della condizione”.

Dal Brasile Fabio volerà direttamente in Spagna a Calpe, dove è in programma un secondo training camp con l’Astana Pro Team.

I commenti sono chiusi.