MILANO-TORINO

ottobre 1, 2015

Al traguardo della Milano-Torino, posto di fronte alla Basilica di Superga, Fabio Aru è terzo, ma non può essere più felice. Il primo a tagliarlo è stato un suo compagno di squadra e un grande amico: Diego Rosa.

Per lui, che del Cavaliere dei 4 mori è un fedele gregario, è la prima vittoria da professionista e per Fabio è stato speciale poterne condividere la gioia in diretta. L’immagine dell’abbraccio tra i due dopo l’arrivo, dice tutto. Ci sono racchiusi mesi di sacrifici, di allenamento in altura, tensioni e sofferenze, ma anche la storia di una bella amicizia nata pedalando e coltivata anche al di fuori del ciclismo, perché Aru ha colto il segreto di quanto il gruppo sia importante. Nei momenti di gioia, ma anche di dolore. Perché insieme è tutto più bello.

Credits Bettiniphoto

 

I commenti sono chiusi.