QUALCHE GIORNO DI RIPOSO PER FABIO ARU.

maggio 28, 2018

Si è chiuso ieri nella splendida cornice dei Fori Imperiali a Roma, il 101o Giro d’Italia.
Come noto, il Campione Italiano Fabio Aru è stato costretto al ritiro al km 41 della 19a tappa, Venaria Reale – Bardonecchia.
Le difficoltà fisiche non permettevano a Fabio di portare a termine la Corsa Rosa, per questo, il Campione Italiano sceglieva, suo malgrado, di salire in ammiraglia e dedicarsi fin da subito ad analisi mediche approfondite per cercare di individuare quanto prima le cause di questi problemi.
Queste le dichiarazioni del di Fabio Aru: “Avevo detto che avrei valutato giorno per giorno le mie sensazioni proprio perché sentivo che c’era qualcosa che non andava a livello fisico.
Ho provato a reagire per onorare la maglia che indosso, i tifosi e il Giro d’Italia. Ma non è stato possibile.
Sono fortemente dispiaciuto per tutto questo, per la mia squadra, per gli sponsor che rappresento, per la mia famiglia, ma non aveva più senso andare avanti.
Non faccio drammi, questo è lo sport e forse, anche se mi costa dirlo in questo momento, è il suo bello.
Cercherò di capire assieme alla squadra cosa sia successo, poi ripartirò pensando al resto della stagione, perché è questo quello che si deve fare nelle difficoltà.”
Nei prossimi giorni Fabio rispetterà un periodo di riposo, in attesa dei risultati degli esami medici di cui sopra.
Nelle prossime settimane, dopo un aperto confronto con la dirigenza della squadra, sarà definito e comunicato il programma agonistico del Campione Italiano, per quel riguarda la seconda parte della stagione agonistica.

-ENG-
The 101th Giro d’Italia ended yesterday in the legendary scenery of the Fori Imperiali in Rome.
As known, the Italian Champion Fabio Aru was forced to abandon the race at km 41 of the 19th stage, Venaria Reale – Bardonecchia.
The physical difficulties did not allow Fabio to complete the Corsa Rosa, for this reason, the Italian Champion chose, in spite of himself, to leave the race and devote himself immediately to extensive medical analysis to try to identify as soon as possible the causes of these problems.
These are the declarations of Fabio Aru:
“I said that I would have evaluate my sensations day by day because I felt there was something wrong on my body conditions. I wanted to keep going and honor the team’s jersey, the fans and the race. But it was impossible to go further.
I’m really sorry for all this, for my team, my family and the sponsors that I represent.
I’m not going to be dramatic, this is sport. I’ll try to reset and understand together with the team what has happened, then I will restart to think about the second part of the season.”
In the next few days Fabio will respect a period of rest, awaiting the results of the above medical examinations.
In the coming weeks, after an open confrontation with the team’s management, the agonistic program of the Italian Champion will be defined and announced for the second part of the season.

©BettiniPhoto

I commenti sono chiusi.